Archivi categoria: Analogica.it

Categoria padre del blog

Steve McCurry: la mostra alla Reggia di Venaria Reale

Nella suggestiva ambientazione della Reggia di Venaria Reale in provincia di Torino sarà ospitata dal 1 Aprile 2016 al 25 Settembre 2016 la mostra “Il mondo di Steve McCurry”. Più precisamente sarà allestita nella Citroniera delle Scuderie Juvarriane della Reggia e terrà occupati per un po’ i visitatori dato che ospiterà più di 250 fotografie! La carriera del grande fotografo verrà ripercorsa in lungo e in largo, attraverso i suoi scatti in quasi ogni parte del globo, da cui certo traspare la sua predilezione per il continente asiatico.

Continua a leggere

Gianni Berengo Gardin: ultimi giorni per la mostra a Roma

 

La mostra “Vera fotografia” di Gianni Berengo Gardin, sarà al Palazzo delle Esposizioni di Roma ancora per pochi giorni, fino al 28 Agosto 2016. A cura di Alessandra Mammì e Alessandra Mauro è organizzata da Azienda Speciale Palaexpo in collaborazione con Contrasto e Fondazione Forma per la Fotografia.

Continua a leggere

Nelle sue mani. A ottobre Vivian Maier in mostra a Monza

Dall’8 Ottobre 2016 all’8 Gennaio 2017 l’Arengario di Monza ospiterà una retrospettiva sulla fotografa bambinaia Vivian Maier, divenuta famosa solo dopo la sua morte e che forse non avrebbe mai pensato di venire un giorno annoverata tra le migliori street photographer del XX secolo.

Continua a leggere

Vacanze in Salento? Non perdete la mostra di Steve McCurry a Otranto

Manca un mese alla fine dell’estate ma c’è chi ancora ha delle ferie da consumare e non ha deciso come. La Puglia è una magnifica meta, offrendo splendide spiagge ma anche bellissimi borghi nell’entroterra. In più, se la fotografia è la vostra passione avete un motivo in più per sceglierla come destinazione: quel motivo è la mostra di Steve McCurry a Otranto.

La mostra, dal titolo “Steve McCurry Icons” è stata inaugurata il 19 Giugno e resterà aperta fino al 2 Ottobre 2016 ed è allestita al primo piano del Castello di Otranto. Raccoglie oltre 100 scatti, che riassumono il meglio della sua attività ormai quarantennale in giro per il mondo.

Continua a leggere

Cambiare il contrasto della carta colore RA-4

Cambiare il contrasto della carta colore RA-4

Al contrario della carta da stampa in bianco e nero, nella stampa a colori non esistono carte di diversa gradazione di contrasto, ma la gradazione è unica. In tempi passati, quando tutta la fotografia era analogica, erano presenti carte con due diverse gradazioni di contrasto, inoltre le singole case avevano in catalogo più tipi di carta per la stampa a colori, alcune con colori più squillanti, altre con rese più naturali, ma di fatto si trattava di linee di prodotti diverse.

Anche oggi, benché la scelta sia sostanzialmente limitata a tre marche di carta, è possibile sfruttare le diverse risposte di contrasto di questi prodotti per compensare il contrasto del negativo, ma la carta di ogni produttore ha caratteristiche di risposta, superficie e peso completamente diverse che ne rendono di fatto impossibile l’uso in tutti quei casi in cui sia necessaria una continuità formale tra più immagini.

Continua a leggere

Le nuove carte Ilford Multigrade FB

Piccola recensione nuove carte Ilford

Giusto un anno fa la Ilford ha sconvolto il sonnecchioso mondo della camera oscura introducendo ben due nuove linee di carte da stampa baritate: la Ilford Multigrade FB CoolTone e la Ilford Multigrade FB Classic che è andata a sostituire la Ilford Multigrade IV FB.

La CoolTone nasce come risposta alle numerose richieste da parte degli appassionati di camera oscura di riproporre su base baritata l’omonima carta già presente da anni in versione politenata. La nuova Multigrade FB CoolTone è disponibile solo con superficie lucida e viene descritta nella documentazione ufficiale come una carta a tono neutro stesa su una base bianco freddo. Il supporto è un cartoncino da 255g
La Classic è di fatto una evoluzione della Multigrade IV e cerca di adeguarsi alle richieste di miglioramento pervenute alla lford nei molti anni in cui la IV è stata in produzione. È una carta a tono neutro stesa su base bianco-nuetro, anch’essa su cartoncino da 255g, disponibile sia in versione lucida che opaca.

Continua a leggere

La tecnica del prebagno, un piccolo test

La tecnica del prebagno consiste nel immergere la pellicola in un bagno di semplice acqua prima di effettuare lo sviluppo in modo da rigonfiare la gelatina e renderla subito pronta ad adsorbire il rivelatore. Da una parte si pensa che in questo modo sia possibile ottenere uno sviluppo più uniforme, dato che la superficie della gelatina è già uniformemente bagnata e lo sviluppo ha già la strada aperta per raggiungere i cristali di alogenuto d’argento sospesi nell’emulsione. Inoltre si dovrebbe anche ridurre la latenza di sviluppo causata dal tempo necessario alla parte acquosa della soluzione di imbibire la gelatina, dato che questo è stato già fatto dal prebagno.

Continua a leggere