Cinque Domande a…

Abbiamo attivato una nuova sezione del blog chiamata “Cinque domande a…” (sul forum in questa discussione ne potete trovare la genesi)

Cosa è “Cinque domande a…” ?

Uno semplice “strumento” per conoscerci meglio e parlare di noi, delle nostre esperienze, competenze e passioni, sotto forma di “intervista” composta da 5 semplici domande, uguali per tutti, più eventuali 5 immagini (portfolio) da allegare all’intervista.

In pratica ogni utente (dal super professionista al neo iscritto che ancora non ha mai sviluppato un rullino) può partecipare all’intervista copiando le 5 domande e rispondendo alle stesse, le risposte dovranno essere inviate via mail all’indirizzo:

info@analogica.it

L’ oggetto della mail dovrà essere:

Cinque domande a… (tuo nickname sul forum)

Es: “Cinque domande a… pippopappo”

Le cinque immagini (portfolio) allegate dovranno essere ovviamente la scansione dei 5 negativi che più rappresentano l’intervistato, in formato max 800×600 (non esageriamo con il peso altrimenti si blocca la posta).
Altra soluzione potrebbe essere il link a 5 immagini già pubblicate, magari sul proprio portfolio flickr… in questo caso, ovviamente, non ci sarebbero limitazioni sul peso.

Sarà cura dello staff prendere la mail, le immagini, formattare il tutto correttamente e pubblicarlo come intervista in una sezione dedicata del blog.

Le domande uguali per tutti sono le seguenti:

1 – Ciao (nickname), iniziamo con il conoscerci meglio, raccontaci qualcosa di te.
… risposta …
2 – Dalla reflex all’ingranditore, descrivici la tua attrezzatura ed eventualmente parlaci di quella che vorresti avere.
… risposta …
3 – Hai una camera Oscura? Se si, perché non ce la descrivi? Altrimenti raccontaci come ti piacerebbe farla.
… risposta …
4 – Passiamo alla tecnica, in particolare alla stampa. Come ti muovi in camera oscura? Quale tecniche utilizzi? Insomma parlaci del tuo “modus operandi”.
… risposta …
5 – Finiamo con la fotografia ai sali d’argento. Cosa rappresenta per te?
… risposta …

Portfolio
… 5 immagini significative …

 

Leggi tutte le interviste cliccando su questo link 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *